Vai ai contenuti

Xagena Salute

Farmaci & Terapie per Vivere Meglio

Archivio

Tag: Xagena Medicina
Informazione medica INDIPENDENTE. Report da Agenzie regolatorie ( FDA; EMA ). Valutazioni dei farmaci da parte dell’inglese NICE ( National Institute for Health and Care Excellence ).
-
Corretto impiego dei farmaci per evitare il più possibile errori di somministrazione, interazioni framacologiche, controindicazioni e gravi reazioni avverse
-
-
UNA VOLTA SI DICEVA STAI SERENO …. OGGI E’ PREFERIBILE DIRE STAI IN SALUTE !

Terapia dell’infezione da virus dell’epatite C: la terapia consta di due, tre farmaci. Qui è riportato il costo di un solo farmaco ( Sofosbuvir ) che dovrà essere associato ad altri farmaci. Come si può vedere i costi sono proibitivi per una persona non ricca.

Il Ministero ha stanziato 750 milioni anno [ li ha stanziati ma devono ancora essere reperiti ]. I pazienti che ogni anno potranno essere trattati con questi farmaci sono compresi tra 20.000 e 30.000, i casi più gravi. Per i rimanenti ( più di 400.000 persone ) …non resta che acquistarlo in farmacia al costo di 74.260 euro per un ciclo di 12 settimane ( 3 mesi ) .. poi bisogna acquistare l’altro farmaco o gli altri farmaci, che avranno prezzi molto elevati.
Dal 2014 la Sanità Italiana ( e mondiale ) cambia, e se una persona starà male ma non rientrerà tra i criteri di coloro che hanno diritto al trattamento a carico del Servizio Sanitario Nazionale, la vita diventerà molto, ma molto difficile. Le persone con pochi risparmi o che non riusciranno a raccogliere simili cifre potrebbero rischiare di non accedere alla terapia.

La determina AIFA riporta il prezzo ufficiale di Sofosbuvir che per 12 settimane di trattamento che è il seguente:

prezzo ex factory: 45.000 euro a paziente,
prezzo al pubblico: 74.260 euro a paziente

Nella determina AIFA si fa riferimento ad uno sconto obbligatorio per le strutture pubbliche sul prezzo ex factory e ad una durata dell’accordo negoziale di 18 mesi senza presentarne i particolari.


La ditta Gilead, in una lettera indirizzata alle direzioni di tutte le farmacie ospedaliere, ha comunicato che:

il costo per le strutture pubbliche di una terapia completa con Sofosbuvir ( Sovaldi ) sarà di 37.000 euro ( IVA esclusa )
Il costo per trattamento sarà lo stesso a prescindere dalla durata che potrà essere di 12, 24 o 48 settimane ( o fino al trapianto ).

È interessante notare come la strategia scelta dalla Gilead preveda prezzi diversi del farmaco in rapporto al profilo economico dei vari paesi. Negli USA un ciclo di trattamento di 12 settimane costa infatti ufficialmente 84.000 U.S.$ ( circa 61.000 Euro ), mentre nel Regno Unito, Germania e Francia il costo
varia da 41.900 a 56.000 Euro circa.
Nei Paesi dove la prevalenza della malattia è maggiore ( Egitto, India, Mozambico ) e le condizioni economiche sono più sfavorevoli è stato concordato un costo di 660 euro a ciclo.

Il prezzo di questo farmaco sta comunque ponendo un problema di sostenibilità economica sia per i paesi cosiddetti industrializzati sia per quelli cosiddetti emergenti  a prescindere dal tipo di sistema sanitario vigente. ( Fonte: Regione Emilia-Romagna )

Dire che si guarisce da una infezione virale è eufemistico .. Per convenzione si dice che la terapia ha funzionato quando dopo 12 settimane dall’ultimo trattamento non ci sono segni evidenti di virus nel sangue, ma il virus può rimanere nelle cellule in fase SILENTE e poi ripresentarsi !!!!!!!!!!!!!
Soluzioni ?
Essere o diventare ricchi … Oppure andare in Egitto ad acquistare il farmaco a 660 euro per 3 mesi .. potrebbe essere un’idea !!!!!!!!!!!!

Xagena Medicina 

 

Medical Symposia

-
Epatite
.
-
Altre News
-

Sofosbuvir nella infezione da virus HCV, oltre il trattamento con PegInterferone e Ribavirina

La terapia per l’infezione da virus della epatite C ( HCV ) è in rapida evoluzione. Fino a poco tempo…

 

Epatite C genotipo 1b: efficacia di MK-5172 associato a Ribavirina

Un regime, libero da Interferone, costituito dall’inibitore della proteasi MK-5172 più Ribavirina ha prodotto alti tassi di soppressione virale nei…

 

Regime terapeutico senza Interferone a base di Sofosbuvir e Ribavirina nella infezione cronica da virus HCV

Un regime senza Interferone a base di Sofosbuvir e Ribavirina ha prodotto un alto tasso di risposta virologica sostenuta tra…

 

Pazienti con infezione da HCV genotipo 1, 2 e 3: alto tasso di risposta virologica sostenuta con la combinazione Sofosbuvir e Daclatasvir

Il regime orale costituito da Daclatasvir e da Sofosbuvir ( Sovaldi ) ha prodotto una guarigione nel 90% dei pazienti…

 

Pazienti con infezione cronica da HCV genotipo 1, mai trattati: efficacia della combinazione Simeprevir, Peginterferone e Ribavirina

Il trattamento con Simeprevir, di pazienti, naive, con infezione da virus dell’epatite C ( HCV ) ha mostrato 

Biomedicina: Malattia rara Database
-

Ha preso avvio il Progetto Malattie Rare su Biomedicina.it

-

-

Malattie rare, un problema di sanità pubblica

Le malattie rare costituiscono un problema di Sanità pubblica per l’impatto numerico sulla popolazione. Secondo una stima dell’Organizzazione Mondiale della …

Leggi articolo

-

Biomedicina.it 

Focus su Malattie Rare & Biotech


Istella, il motore di ricerca italiano che sfida Google -I precedenti da Arianna in poi

È da oggi online il motore di ricerca di Tiscali che punta a dare più evidenza a contenuti made in Italy e scommette sulla condivisione dei contenuti personali da indicizzare
-
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Efficacia e sicurezza di Exenatide una volta a settimana versus Sitagliptin o Pioglitazone in aggiunta al trattamento con Metformina nel diabete di tipo 2

La maggior parte dei pazienti con diabete mellito di tipo 2 inizia una terapia farmacologica con Metformina ( MetBay ), ma potrebbe aver bisogno di un trattamento aggiuntivo.E’ stata valutata la sicurezza e l’efficacia di trattamenti settimanali con Exenatide ( Byetta ), un agonista del recettore GLP-1, versus la massima dose approvata di Sitagliptin ( Januvia ), un inibitore [...]

Studio ZODIAC-16: effetto protettivo della Metformina sulla mortalità da cancro nei pazienti con diabete mellito di tipo 2

Diversi studi hanno indicato un’associazione tra il trattamento del diabete e la mortalità per tumore. E’ stata studiata l’associazione tra l’impiego di Metformina e la mortalità per cancro in una coorte seguita in modo prospettico.Nel periodo 1998-1999, nei Paesi Bassi, 1.353 pazienti con diabete mellito di tipo 2 sono stati arruolati nello studio ZODIAC ( [...]

Exenatide una volta alla settimana rispetto a Insulina Glargine dosata in base all’obiettivo in pazienti con diabete di tipo 2

È necessario che i trattamenti contro il diabete siano convenienti, forniscano un efficace controllo glicemico e non causino un aumento ponderale.Uno studio ha verificato l’ipotesi che un miglioramento nell’emoglobina A1c ( HbA1c ), raggiunto con somministrazione settimanale di Exenatide ( Byetta ) sia superiore a quello raggiunto con Insulina Glargine ( Lantus ) dosata in b [...]

 
 

Tumore alla mammella: gli inibitori dell’aromatasi associati a aumento del rischio di malattia cardiaca

 

L’analisi di numerosi studi ha dimostrato che gli inibitori dell’aromatasi appaiono aumentare il rischio di eventi cardiaci tra le donne in trattamento per il cancro al seno.Il rischio relativo di andare incontro a un evento cardiovascolare maggiore è del 26% ( p minore o uguale a 0.01 ), tuttavia, l’eccesso di rischio può essere attenuato se una donna è trattata prima con T [...]

 

Inchiesta sul vaccino anti-papillomavirus Gardasil della Televisione Svizzera

Si chiama Gardasil ed é il primo vaccino della storia, da cui ci si aspetti che prevenga il cancro. Attivo contro il papilloma virus umano ( HPV ), Gardasil è infatti omologato per la prevenzione del tumore al collo dell’utero. A settembre, un piano cantonale lo offrirà a tutte le ragazze fra gli 11 e i 19 anni, cosi come in molti altri cantoni della Svizzera. Ma com’è fatto questo vaccino – è proprio vero che previene il tumore ? Nell’inchiesta di Falò, le ragioni delle autorità sanitarie sono messe a confronto con i dubbi di medici e scienziati. E con la strategia della Finlandia: come mai uno dei paesi più avanzati d’Europa ha deciso di non raccomandare il vaccino contro l’HPV ?

QUI SOTTO IL FILMATO ( cliccare per vederlo ): You Tube

http://www.youtube.com/watch?v=oX8u2OxzfnM&feature=youtu.be

L’Agenzia Europea dei Medicinali ( EMA ) ha avviato una revisione dei medicinali antiobesità contenenti Orlistat per determinare se casi molto rari di danno epatico abbiano un [...] Leggi articolo completo

 

L’FDA ha approvato una nuova indicazione per Cialis: trattamento dell’iperplasia prostatica benigna

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato una nuova indicazione per Tadalafil ( Cialis ): trattamento dell’iperplasia prostatica benigna e trattamento dell’iperplasia prostatica benigna associata a disfunzione erettile.Finora Cialis aveva la sola indicazione trattamento della disfunzione erettile.Due studi clinici hanno dimostrato l’efficacia [...] Leggi articolo completo

 

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato il farmaco antiosteoporotico, Denosumab ( Prolia ), come trattamento per la perdita ossea nelle donne con tumore al seno e negli uomini con cancro alla prostata non-metastatico.L’efficacia di Prolia nelle nuove indicazioni è stata dimostrata in due studi clinici di fase III.In uno studio di 3 anni che ha riguardat [...] Leggi articolo completo
 
Una ricerca, coordinata da ricercatori dell’University of Nottingham in Gran Bretagna, ha mostrato che i beta-bloccanti sarebbero in grado di controllare la diffusione delle metastasi nelle donne colpite da tumore mammario, migliorando la sopravvivenza.I beta-bloccanti sono farmaci che trovano comune impiego nel trattamento dell’ipertensione. Nel 2010 s [...] Leggi articolo completo
 
L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha informato gli operatori sanitari e i pazienti riguardo a un aggiornamento della scheda tecnica di Reclast ( Acido Zoledronico; Europa: Aclasta ) per quanto riguarda il rischio di insufficienza renale. Casi di insufficienza renale acuta con richiesta di dialisi o a esito fatale in seguito all’uso di Zoledronato sono stati segnalati all’FDA. [...] Leggi articolo completo
 
L’approvazione di Xarelto ( Rivaroxaban ), l’anticoagulante orale di Bayer HealthCare, è stata raccomandata dal Comitato europeo per i prodotti medicinali per uso umano ( CHMP ) sia per la prevenzione dell’ictus e dell’embolia sistemica nei pazienti adulti con fibrillazione atriale non-valvolare sia per il trattamento della trombosi venosa profonda ( TVP ) e la prevenzione della tr [...] Leggi articolo completo
 

Diabete mellito: problemi di sicurezza associati agli inibitori DPP-4

Ci sono diversi eventi avversi di particolare interesse, tra cui l’ipoglicemia, reazioni di ipersensibilità, eventi renali ed epatici, gravi reazioni avverse cutanee e pancreatite, associati agli inibitori della dipeptidil-peptidasi 4 ( DPP-4 ).Ipoglicemia La modalità glucosio-dipendente mediante la quale le terapie basate sulle incretine controllano l’iper [...] Leggi articolo completo

Rischi e benefici degli inibitori della 5-alfa-reduttasi per la prevenzione del carcinoma prostatico

L’uso di inibitori della 5-alfa-reduttasi ( 5-ARI ) per la prevenzione del carcinoma alla prostata continua ad essere ampiamente discusso all’interno della comunità scientifica e medica.Gran parte di questo dibattito è stato alimentato dai risultati di due grandi studi randomizzati, controllati con placebo: il Prostate Cancer Prevention Trial ( PCPT ) e il Reduction by Dutaster [...] Leggi articolo completo

Pradaxa nella prevenzione dell’ictus e dell’embolia sistemica in pazienti adulti con fibrillazione atriale non-valvolare con uno o più fattori di rischio

Dabigatran etexilato ( Pradaxa ), un inibitore diretto della trombina per via orale, assunto al dosaggio di 150 mg bid ( due volte al giorno ) ha dimostrato di essere superiore rispetto a Warfarin ben controllato ( mediana del tempo nel range terapeutico [ TTR] 67% ) nel ridurre il rischio di ictus e di embolia sistemica. Inoltre, Dabigatran etexilato ha dimostrato una riduzione signif [...] Leggi articolo completo
 

Tumore al seno: i beta-bloccanti riducono le metastasi e prolungano la sopravvivenza

Una ricerca, coordinata da ricercatori dell’University of Nottingham in Gran Bretagna, ha mostrato che i beta-bloccanti sarebbero in grado di controllare la diffusione delle metastasi nelle donne colpite da tumore mammario, migliorando la sopravvivenza.I beta-bloccanti sono farmaci che trovano comune impiego nel trattamento dell’ipertensione. Nel 2010 s [...]

Leggi articolo completo

 

Farmaci per dimagrire: Orlistat, evidenze relative a casi molto rari di danno epatico

L’Agenzia Europea dei Medicinali ( EMA ) ha avviato una revisione dei medicinali antiobesità contenenti Orlistat per determinare se casi molto rari di danno epatico abbiano un [...]

Leggi articolo completo

 

 

L’FDA ha approvato una nuova indicazione per Cialis: trattamento dell’iperplasia prostatica benigna

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato una nuova indicazione per Tadalafil ( Cialis ): trattamento dell’iperplasia prostatica benigna e trattamento dell’iperplasia prostatica benigna associata a disfunzione erettile.Finora Cialis aveva la sola indicazione trattamento della disfunzione erettile.Due studi clinici hanno dimostrato l’efficacia [...]

Leggi articolo completo

Medpedia – Banca dati di Medicina | Medicina

www.medpedia.it/

Medpedia.it. Farmacia · Medicina · Farmaci · A · B · C · D · E · F · G · H · I · J · K · L · M · N · O · P · Q · R · S · T · U · V · W · X · Y · Z. Trovate 351 parole …

***

 


Infettivologia

Oftalmologia

Psichiatria

 

 

 

 

 

 

News

News

News

Farmaci

Farmaci

Farmaci

Focus

Focus

Focus

 

 

 

Metabolismo

Oncologia

Reumatologia

 

 

 

 

 

 

News

News

News

Farmaci

Farmaci

Farmaci

Focus

Focus

Focus

 

 

 

Nefrologia

Pneumologia

Urologia

 

 

 

 

 

 

News

News

News

Farmaci

Farmaci

Farmaci

Focus

Focus

Focus

 

 

 

Neurologia

Pediatria

 

 

 

 

 

 

 

News

News

 

Farmaci

Farmaci

 

Focus

ADHD

 

 

 

 



 

Cardiologia

Ematologia

Farmacologia

 

 

 

 

 

 

News

News

Farmaci

Farmaci

Farmaci

Vaccini

Focus

Focus

Farmacovigilanza

 

 

 

Dermatologia

Emergenze

Gastroenterologia

 

 

 

 

 

 

News

News

News

Farmaci

Farmaci

Farmaci

Focus

Pronto Soccorso

Focus

 

 

 

Diabetologia

Endocrinologia

Ginecologia

 

 

 

 

 

 

News

News

News

Farmaci

Farmaci

Farmaci

Focus

Focus

Focus

 

 

 

Le alterazioni della sostanza bianca e il diabete mellito predicono il decadimento cognitivo negli anziani

È stato condotto uno studio per valutare se le alterazioni della sostanza bianca legati all’età e i fattori di rischio vascolare siano predittori di decadimento cognitivo in persone anziane con alterazioni della materia bianca che vivono in modo indipendente.Lo studio europeo, prospettico, LADIS ( Leukoaraiosis and Disability prospective multinational European study ) ha pres [...] Leggi articolo completo 

Malattia di Alzheimer: i biomarcatori nel liquido cerebrospinale predicono un esito più maligno

Uno studio ha valutato se i pattern di biomarcatori del liquido cerebrospinale ( T-tau, P-tau e Abeta42 ) possano predire la progressione cognitiva, l’esito del trattamento con inibitore della colinesterasi e la mortalità nella malattia di Alzheimer.Nello studio sono stati inclusi pazienti ambulatoriali con malattia di Alzheimer ( n=151 ) da uno studio di trattamento prospettico [...] Leggi articolo completo 

Ritardo nell’insorgenza della malattia di Alzheimer: il bilinguismo come forma di riserva cognitiva

I dati epidemiologici suggeriscono che gli anziani che mantengono uno stile di vita attivo dal punto di vista di impegno sociale, mentale e fisico sono in qualche modo protetti dall’insorgenza di demenza.Si dice che questi fattori contribuiscano alla riserva cognitiva, che agisce per compensare l’accumulo di amiloide e altre patologie cerebrali.Uno studio ha dimostrat [...] Leggi articolo completo

La sindrome transitoria delle gambe senza riposo in gravidanza è un fattore di rischio per la forma cronica idiopatica

La gravidanza è un fattore di rischio per la sindrome delle gambe senza riposo transitorio, che generalmente si risolve nel periodo post-partum.È stato condotto uno studio di follow-up a lungo termine con lo scopo di valutare se la sindrome delle gambe senza riposo in gravidanza rappresenti un fattore di rischio per lo sviluppo successivo della sindrome.Lo studio è [...] Leggi articolo completo

Effetti della terapia parodontale sul tasso di parti pre-termine

Sono stati valutati gli effetti del trattamento della malattia parodontale materna sull’incidenza di parti prematuri ( nati prima delle 37 settimane di gestazione ).Il Maternal Oral Therapy to Reduce Obstetric Risk Study è uno studio randomizzato e controllato su donne incinte con malattia parodontale che stavano ricevendo assistenza ostetrica standard.Le partecipa [...] Leggi articolo completo

Lieve intolleranza al glucosio in gravidanza e rischio di malattia cardiovascolare

Le donne in gravidanza vengono comunemente sottoposte a screening per il diabete mellito gestazionale utilizzando un test di carico con 50 g di glucosio seguito, in caso di risultato anomalo, da un test diagnostico orale di tolleranza al glucosio.Benchè le donne con diabete gestazionale abbiano un aumentato rischio di malattia cardiovascolare, non è noto se anche una leggera intoller [...] Leggi articolo completo

Monoterapia con Acido Valproico in gravidanza e malformazioni congenite maggiori

L’uso di Acido Valproico ( Valproato; Depakin ) nel primo trimestre di gravidanza è associato a un aumento del rischio di spina bifida, ma i dati sul rischio di altre malformazioni congenite sono limitati.I ricercatori dell’EUROCAT Antiepileptic Study Working Group ha combinato i dati di 8 studi di coorte pubblicati ( 1.565 gravidanze nelle quali le donne sono state esposte ad [...] Leggi articolo completo

Mortalità a lungo termine nelle donne trattate per neoplasia cervicale intraepiteliale

I Ricercatori dell’University Hospital di Helsinki, in Finlandia, hanno portato a termine uno studio retrospettivo di coorte con lo scopo di valutare se le donne trattate chirurgicamente per neoplasia cervicale intraepiteliale ( CIN ) fossero soggette a maggiore mortalità più avanti nel corso della vita.È stato inoltre valutato se la gravidanza oltre le 22 settimane post-tra [...] Leggi articolo completo

Scompenso cardiaco cronico: il rapporto urinario albumina-creatinina è un predittore prognostico

Un’aumentata escrezione di albumina nelle urine potrebbe essere un marcatore di vari cambiamenti patofisiologici che insorgono nei pazienti con scompenso cardiaco.Uno studio ha valutato la prevalenza e il valore prognostico del rapporto urinario albumina-creatinina ( UACR ) nei pazienti con insufficienza cardiaca.Questo rapporto [...]

Leggi articolo completo

Profilassi dell’emicrania: quale trattamento ?

La profilassi dell’emicrania è una procedura graduale basata primariamente sullo stile di e in caso di fallimento sull’impiego di farmaci.I pazienti dovrebbero mantenere uno stile di vita regolare ( sonno, pasti, esercizio fisico ) e gestire lo stress, anche mediante tecniche di rilassamento.I pazienti possono far uso di nutraceutici ba [...]

Leggi articolo completo

Scompenso cardiaco diastolico: nessun effetto della Digossina sulla mortalità e sull’ospedalizzazione

Quasi la metà dei 5 milioni di pazienti con scompenso cardiaco negli Stati Uniti presenta insufficienza cardiaca diastolica, cioè insufficienza cardiaca con normale, o vicino alla norma, frazione d’eiezione ventricolare sinistra. Ad eccezione del Candesartan ( Atand/Ratacand ), nessun [...]

Leggi articolo completo

Trattamento farmacologico della sindrome di Cushing

Il successo nel trattamento della sindrome di Cushing dipende dalla specificità della terapia nei confronti dell’eziologia dell’ipercortisolismo.In aggiunta alle procedure chirurgiche, vari farmaci sono stati impiegati nel management di questa difficile malattia.Composti con [...]

Leggi articolo completo

 

Glucophage: l’acidosi lattica è una rara complicanza

L’acidosi lattica è una rara complicanza metabolica, ma estremamente grave, della Metformina ( Glucophage ).I medicinali contenenti Metformina presentano un Boxed Warning riguardo a questa grave reazione avversa.L’acidosi lattica minacciante la vita può presentarsi a causa dell’accumulo di Metformina.Il principale fattore di ri [...]

Leggi articolo completo

****************************************************************************

 

 

Vareniclina: rischio di eventi avversi cardiovascolari nei pazienti cardiopatici 

 

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha informato gli operatori sanitari e i pazienti che l’impiego di Vareniclina ( Stati Uniti: Chantix; Italia: Champix ) può essere associato a un piccolo aumento del rischio di alcuni eventi cardiovascolari nei pazienti che soffrono di malattie cardiovascolari. Queste informazioni di sicurezza saranno aggiunte alla scheda tecnica di prodo [...] Leggi articolo completo

 

 

**************************************************************************************************************************
L’EMA ha limitato l’impiego dei farmaci contenenti Pioglitazone per il possibile collegamento con il cancro alla vescica

Nelle schede tecniche dei farmaci a base di Pioglitazone, tra cui Actos, dovranno essere inserite nuove avvertenze riguardo al possibile collegamento con questi antidiabetici con il cancro alla vescica.Queste le conclusioni del Comitato scientifico dell’EMA ( European Medicines Agency ).Secondo l’EMA i medicinali contenenti Pioglitazone rimangono un’opzione di trattam [...] Leggi articolo completo

I pazienti con fibrillazione atriale permanente che assumono Multaq ( Dronedarone ), un farmaco antiaritmico, presentano un rischio doppio di mortalità per qualsiasi causa, ospedalizzazione per insufficienza cardiaca o di ictus, rispetto ai soggetti che assumono placebo.Lo studio PALLAS, che stava valutando il Dronedarone nella fibrillazione atriale permanente, è stato interrotto pre [...] Leggi articolo completo
 
L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha informato gli operatori sanitari e i pazienti riguardo alla revisione dei dati provenienti da studi pubblicati con l’obiettivo di valutare se l’uso dei bifosfonati per os sia associato ad un aumentato rischio di cancro dell’esofago. L’FDA non ha concluso che l’assunzione di bifosfonati per os aumenti il rischio di tumore esofageo. I [...] Leggi articolo completo 

 

 

Nella vasculite dei grandi vasi, inclusa l’arterite a cellule giganti e l’arterite di Takayasu, così come nella polimialgia reumatica, il trattamento di scelta è la terapia con glucocorticoidi.Tuttavia, ci sono due evenienze che fanno sorgere interrogativi in merito a ulteriori terapie immunosoppressive in queste malattie: a) la resistenza [...] Leggi articolo completo
Sulla base del NICE Clinical Guideline 36, i beta-bloccanti ( in aggiunta al trattamento anticoagulante ) dovrebbero rappresentare il trattamento iniziale per i soggetti con fibrillazione atriale parossistica sintomatica, e per le persone con fibrillazione atriale persistente in cui la terapia antiaritmica è necessaria per mantenere il ritmo sinusale dopo [...] Leggi articolo completo
La sindrome di Churg-Strauss ( CSS ) è una rara vasculite sistemica, quasi sempre accompagnata da asma, poliposi nasale, anomalie dei seni paranasali, e aumento della conta degli eosinofili nel sangue periferico.Il coinvolgimento neurologico come neuropatia periferica è una caratteristica comune, mentre il coinvolgimento cerebrale è estremame [...] Leggi articolo completo

Lo sviluppo cognitivo dei bambini allattati al seno non appare influenzato dall’esposizione ai farmaci antiepilettici

È noto che l’allattamento al seno ha effetti benefici, ma resta il dubbio che l’allattamento al seno durante terapia con farmaci antiepilettici possa essere dannoso per lo sviluppo cognitivo del bambino.Studi su modelli animali e sull’uomo hanno dimostrato che alcuni farmaci antiepilettici possono avere un impatto negativo sul cervello imma [...] Leggi articolo completo

È stato condotto uno studio per valutare l’efficacia e la sicurezza di Ezogabina ( nome utilizzato negli Stati Uniti ) / Retigabina ( nome internazionale non-proprietario ), un farmaco che facilita l’apertura dei canali potassio neuronali, utilizzato come terapia aggiuntiva per le crisi epilettiche parziali refrattarie.Lo studio multicentrico [...] Leggi articolo completo
 
Le concentrazioni sieriche di vitamina D sono associate alla funzione cognitiva globale negli anziani, ma i benefici dell’assunzione di questa vitamina riguardo a prevenzione e trattamento del decadimento cognitivo rimangono non noti.È stato condotto uno studio cross-sezionale con lo scopo di determinare se l’assunzione alimentare settimanale di [...] Leggi articolo completo
Il trattamento con alte dosi di integratori Omega-3 di prescrizione non ha dimostrato alcun vantaggio rispetto al placebo nel prevenire le recidive di episodi di fibrillazione atriale.Il trattamento con gli Acidi grassi Omega-3 ha prodotto un aumento dei livelli ematici di Acido Eicosapentaenoico e Acido Docosaesaenoico, ma l’integrazione no [...] Leggi articolo completo 
Uno studio prospettico di ampie dimensioni è giunto alla conclusione che la resistenza all’insulina sembra essere associata a un aumentato rischio di ictus ischemico tra le persone non affette da diabete.Lo studio prospettico di coorte ha mostrato che le persone non-diabetiche con una resistenza all’insulina nel quartile superiore presentavan [...] Leggi articolo completo 
Un ciclo breve a base di Teriparatide ( Forteo, Forsteo ) ha migliorato in modo significativo i risultati della chirurgia parodontale.In un piccolo studio randomizzato, controllato con placebo, i pazienti con malattia parodontale, trattati con Teriparatide, hanno presentato un guadagno in osso di quasi 10 volte dopo un anno.I pazienti [...] Leggi articolo completo
Gli interventi di salute pubblica tesi a prevenire l’insorgenza del diabete possono rappresentare un modo efficace per ridurre il burden di demenza, in assenza di una cura per il deficit cognitivo.Il diabete è uno dei quattro fattori potenzialmente modificabili che, se eliminato o migliorato, potrà ridurre i tassi di demenza nella popolazione [...] Leggi articolo completo
Gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina ( SSRI ) non dovrebbero essere raccomandati nel trattamento dell’autismo nei bambini o negli adulti.Gli antidepressivi hanno mostrato evidenza di danno, senza alcun beneficio in casi pediatrici.Negli adulti, due piccoli studi hanno mostrato miglioramenti nei sintomi generali e nel compo [...] Leggi articolo completo
Caratteristiche potenzialmente modificabili della malattia di Parkinson in grado di predire la morte precoce sembrano includere la demenza, la psicosi, e il peggioramento dei sintomi motori.Queste le conclusioni di uno studio di popolazione iniziato in Norvegia nel 1993.Un’analisi multivariata che ha riguardato più di 200 pazienti con Parki [...] Leggi articolo completo
Le vene varicose rappresentano una condizione assai comune, ma la loro eziologia e relazione con altre malattie cardiovascolari non sono ben definite.L’obiettivo di uno studio, compiuto da Ricercatori dell’University of Tampere in Finlandia, è stato quello di determinare se le persone con vene varicose fossero a più alto rischio di insuff [...] Leggi articolo completo
Le tecniche con minima invasività come la terapia endovenosa laser, l’ablazione mediante radiofrequenza, e la scleroterapia con schiuma sono ampiamente impiegate nel trattamento delle varicosità degli arti inferiori. Queste terapie non sono state confrontate con la legatura chirurgica e con lo stripping ( asportazione di vena ) in studi clinici rando [...] Leggi articolo completo
L’incompetenza valvolare e il reflusso sono caratteristiche comuni delle vene varicose primarie, e per lungo tempo sono state ritenute esserne la causa. Recenti evidenze, tuttavia, suggeriscono che i cambiamenti a livello della parere delle vene può precedere la disfunzione valvolare.Una storia familiare positiva, l’età, il sesso, e la [...] Leggi articolo completo
Uno studio ha concluso che le donne con nessuna storia di problemi cardiaci, ma che assumono farmaci antidepressivi sono ad aumentato rischio di morte cardiaca improvvisa.È stata compiuta una ricerca che ha riguardato 63.000 donne partecipanti al Nurses’ Health Study, senza storia di ictus o di malattia cardiaca nel periodo 1992-2004.È [...] Leggi articolo completo

  

Un forte stato depressivo è associato ad un’aumentata mortalità cardiovascolare nei pazienti che soffrono sia di insufficienza cardiaca congestizia che di fibrillazione atriale, in trattamento farmacologico ottimale.Sono stati analizzati i dati di AF-CHF, uno studio che ha confrontato la strategia del controllo della frequenza con quella del [...] Leggi articolo completo

  

La Duloxetina ( Cymbalta ) è un inibitore del riassorbimento della serotonina e della noradrenalina, approvato nel trattamento del disturbo depressivo maggiore.Tra il giugno 2008 e il maggio 2009, più di 200.000 prescrizioni sono state dispensate, e il TGA ( Therapeutic Goods Administration ) ha ricevuto108 segnalazioni di reazioni avverse in [...] Leggi articolo completo
Dasatinib ( Sprycel ) è un inibitore BCR-ABL, con una potenza 3.5 volte maggiore rispetto ad Imatinib ( Glivec ) nei confronti di BCR-ABL non-mutato, in vitro.Il fallimento del trattamento con Imatinib è comunemente causato da mutazioni BCR-ABL.Uno studio ha esaminato l’efficacia di Dasatinib nei pazienti reclutati per studi di fase [...] Leggi articolo completo

 

Nei giovani adulti con leucemia mieloide acuta, l’intensificazione della dose di antraciclina durante la terapia di induzione ha migliorato il tasso di remissione completa ma non quello di sopravvivenza generale.Un gruppo di Ricercatori statunitensi ha valutato l’uso di Citarabina ( Aractyn ) più dose standard o alta dose di Daunorubicina ( Dau [...] Leggi articolo completo

 

Imatinib ( Glivec, Gleevec ) inibisce importanti tirosin-chinasi nella funzione osteoclasta ( c-Fms ) ed osteoblasta ( PDGF-R ), indicando che la terapia nel lungo periodo è in grado di alterare l’omeostasi ossea.Ricercatori dell’Hanson Institute ad Adelaide hanno verificato se il trattamento prolungato con Imatinib avesse conseguenze [...] Leggi articolo completo
L’esposizione durante la vita fetale al Valproato può avere come conseguenza un più basso quoziente intellettivo, rispetto ai bambini di madri trattate con altri farmaci antiepilettici.Lo studio è stato condotto da Ricercatori dell’University of Liverpool, in collaborazione con quelli dell’Emory University negli Stati Uniti e dei Manche [...] Leggi articolo completo

  

Ricercatori del Case Western Reserve University-MetroHealth Medical Center, Cleveland, negli Stati Uniti, ha valutato l’associazione tra obesità materna, frequenza delle contrazioni uterine e parto spontaneo pretermine nelle donne a rischio per parto spontaneo prematuro.In un’analisi secondaria sono stati analizzati i dati relativi a 253 donn [...] Leggi articolo completo

   

Sebbene tutti i farmaci dovrebbero essere evitati durante la gravidanza, la maggior parte delle donne incinte assume almeno un farmaco, ed il 6% di loro lo fanno durante il periodo ad alto rischio, nel primo trimestre. Medici dell’Hippokrateion General Hospital di Atene in Grecia, hanno compiuto una revisione della letteratura con l’obiettivo d [...] Leggi articolo completo
 
Sia una storia di diabete mellito sia elevati livelli di glucosio in ambito ospedaliero predicono la mortalità dopo infarto acuto del miocardio, tuttavia solo la storia di diabete ( e non i livelli di glicemia ) vengono normalmente presi in considerazione nella valutazione del rischio di infarto miocardico acuto ( IMA ).Un gruppo di Ricercatori di Hamilton Health Sciences in Ont [...] Leggi articolo completo

 

I pazienti che dopo terapia trombolitica vanno incontro a reinfarto miocardico precoce, presentano un’aumentata mortalità a 2 anni. Questa è la conclusione dell’analisi di diversi studi clinici. I dati sulla mortalità a 30 giorni erano disponibili in 5 studi clinici, mentre il periodo osservazionale nel lungo periodo variava da studio a studio. La mortalità a 30 giorni [...] Leggi articolo completo

 

La depressione nei pazienti colpiti da infarto miocardico è associata ad un aumentato rischio di mortalità ma questa associazione può non essere evidente nei casi gravi di malattia cardiaca. I Ricercatori dello studio MIND-IT ( Myocardial Infarction and Depression – Intervention Trial ) hanno esaminato l’esistenza di una rel [...] Leggi articolo completo
Un numero significativo di donne in età di gravidanza soffrono di schizofrenia o altre psicosi. Questo si traduce in un considerevole rischio di esposizione in utero ai farmaci antipsicotici atipici, come il Risperidone ( Risperdal ), a causa dell’uso materno. Ricercatori della Johnson [...] Leggi articolo completo

 

L’agitazione, l’aggressività e la psicosi rappresentano i più disturbanti sintomi comportamentali e psicologici della demenza, in grado di alterare la vita dei pazienti. Gli antipsicotici sono stati ampiamente prescritti con l’obiettivo di migliorare i sintomi comportamentali e psico [...] Leggi articolo completo

 

Recenti studi hanno dimostrato relativamente piccole differenze riguardo all’efficacia degli antipsicotici.Leucht et colleghi ( Lancet, 2009 ) hanno concluso che i farmaci antipsicotici di seconda generazione non formano una classe omogenea, così come gli antipsicotici di prima generazione, per via delle differenze riguardo agli effetti indes [...] Leggi articolo completo

Medical Continuing Medicine

I Ricercatori della Mayo Clinic di Rochester, negli Stati Uniti, hanno condotto uno studio con lo scopo di esaminare le caratteristiche cliniche, di laboratorio e gli esiti nei pazienti con sindrome lupus-simile attribuibile alla terapia contro TNF-alfa ( fattore di necrosi tumorale alfa ).Lo studio retrospettivo ha riguardato pazienti nel p [...] Leggi articolo completo

 

Un gruppo di Ricercatori europei ha esaminato tutti i dati disponbili sui pazienti affetti da lupus eritematoso sistemico trattati con Infliximab ( Remicade ), con l’obiettivo di trarre informazioni utili per poter pianificare studi clinici con questo anticorpo monoclonale.Sono state analizzate le cartelle cliniche di 6 pazienti trattati in uno [...] Leggi articolo completo

  

E’ stato ipotizzato che l’uso del rossetto possa essere un fattore di rischio per lo sviluppo del lupus eritematoso sistemico.Ricercatori del Tufts Medical Center negli Stati Uniti, hanno esaminato l’associazione tra l’impiego del rossetto ed il rischio di lupus eritematoso sistemico.E’ stato compiuto uno studio caso-controll [...] Leggi articolo completo
Uno studio di coorte ha valutato se le donne con epilessia avessero un aumentato rischio di complicazioni durante la gravidanza, e ha studiato l’impatto dell’impiego dei farmaci antiepilettici, utilizzando il Medical Birth Registry of Norway riguardante tutte le nascite in Norvegia nel periodo 1999-2005.Sono stati analizzati tutti i parti [...] Leggi articolo completo

  

I pazienti sottoposti a trattamento di lungo periodo con Acido Valproico sono soggetti a sviluppare diverse caratteristiche della sindrome metabolica.Un gruppo di Ricercatori dell’Università di Innsbruck in Austria, ha condotto uno studio per valutare la manifestazione di steatosi epatica non-alcolica, insulino-resistenza e il profilo lipidic [...] Leggi articolo completo

 

 

Il trattamento con Valproato ( Acido Valproico; Depakin ) può causare cambiamenti nel metabolismo minerale osseo, ma le reali influenze e i meccanismi patologici sottostanti sono ancora poco chiari e oggetto di discussione.I pediatri dell’Ospedale Universitario di Chieti, in Italia, hanno esaminato i cambiamenti nel metabolismo del calcio e n [...] Leggi articolo completo
Nei pazienti con sindrome fibromialgica e disordine temporomandibolare, lo stress e il dolore possono favorire, in modo cronico, l’attività simpatica, alterando le risposte cardiovascolari e il peggioramento del dolore.Ricercatori dell’University of Utah a Salt Lake City negli Stati Uniti, hanno esaminato le risposte cardiovascolari, all’ [...] Leggi articolo completo
 
 
Ricercatori dell’Università di Duisburg-Essen in Germania hanno compiuto una revisione sistematica qualitativa di studi clinici randomizzati sui trattamenti di medicina alternativa e complementare, secondo la definizione dei National Institutes of Health ( NIH ) con l’eccezione di supplementi dietetici e nutrizionali.Dall’analisi della le [...] Leggi articolo completo
 
 
Un gruppo di Ricercatori dell’Hospital de Sabadell, a Barcelona in Spagna, ha condotto uno studio clinico per determinare la prevalenza di disfunzioni sessuali nelle donne con fibromialgia, l’impatto della sindrome fibromialgica sull’attività sessuale e sui fattori associati con la disfunzione sessuale in queste pazienti.Sono state coinvolt [...] Leggi articolo completo
Il pattern e gli esiti della ricorrenza di malattia dopo trapianto autologo di cellule staminali per il linfoma follicolare non sono ben definiti.Ricercatori dell’Heildelberg University in Germania, hanno identificato i casi di recidiva in 241 pazienti sottoposti a trapianto autologo per linfoma follicolare, disseminato, non-trasformato, dal [...] Leggi articolo completo
 
L’eradicazione dell’Helicobacter pylori è la terapia iniziale riconosciuta per il linfoma MALT ( tessuto linfoide associato alla mucosa gastrica ) a cellule B di basso grado.Uno studio condotto dai ricercatori dell’Ospedale Nuovo Regina Margherita di Roma, ha valutato: (i) i tassi di eradicazione di Helicobacter pylori per varie terapie [...] Leggi articolo completo
 
Ci sono poche conoscenze riguardo agli esiti nei pazienti pediatrici con linfoma linfoblastico con malattia progressiva o recidivante.Un gruppo di Ricercatori del Children’s University Hospital, a Giessen in Germania, ha analizzato il pattern delle recidive del linfoma linfoblastico dopo la terapia di prima linea Berlin-Frankfurt-Muenster ( BF [...] Leggi articolo completo
L’AIFA ( Agenzia Italiana del Farmaco ) ha avviato una procedura di revisione del profilo beneficio/rischio di tutti i medicinali contenenti Codeina utilizzati durante l’allattamento.La Codeina è un alcaloide naturale dell’oppio che agisce sul sistema nervoso centrale. E’ contenuta in specialità medicinali dispensabili soltanto [...] Leggi articolo completo
La commercializzazione di un farmaco è la fase conclusiva di un lungo percorso che parte in laboratorio con lo studio dei principi attivi e dei loro meccanismi di azione ed arriva all’utente finale, il paziente, dopo diverse fasi di sperimentazione su modelli di laboratorio e fasi di sperimentazione clinica su pazienti selezionati.I risultat [...] Leggi articolo completo
I risultati di uno studio clinico randomizzato hanno indicato che gli uomini ad aumentato rischio di cancro alla prostata presentano una riduzione del rischio con l’uso regolare del farmaco Dutasteride ( Avodart ). Queste le conclusioni dallo studio REDUCE, che è il secondo trial clinico a dimostrare una diminuzione del rischio di cancro alla prostata in uomini trattati con un inibito [...] Leggi articolo completo
E’ stata compiuta una revisione della letteratura finalizzata a determinare l’incidenza, i fattori di rischio, il momento di insorgenza e di risoluzione, ed il trattamento dell’iponatriemia associata agli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina ( SSRI ). Appartengono ai farmaci SSRI il Citalopram ( Seropram ), [...] Leggi articolo completo
Nessuna terapia è attualmente in grado di prevenire il rischio di fratture nei soggetti con osteoporosi. Una ricerca attraverso MEDLINE ed il Cochrane Database ha permesso di individuare studi clinici che hanno valutato l’effetto dell’ormone paratiroideo nel trattamento dell’osteoporosi. Da questa ricerca è emerso che i dosaggi dell’ormone paratiroideo (generalmente somm [...] Leggi articolo completo
Lenalidomide ( Revlimid ) è un farmaco immunomodulatore con attività antiproliferativa.Data la sua efficacia in un’ampia gamma di tumori ematologici, i Ricercatori della Mayo Clinic di Rochester, negli Stati Uniti, hanno condotto uno studio di fase II ( NHL-001 ) su Lenalidomide come singolo farmaco nel linfoma non-Hodgkin indolente.I pazienti con linfoma non-Hodgkin [...] Leggi articolo completo
Negli ultimi 30 anni, la relazione tra impiego delle sulfoniluree nel trattamento del diabete di tipo 2 ed il rischio di eventi cardiovascolari è stata tema di dibattito. Ricercatori dell’Alberta University ad Edmonton ( Canada ) hanno valutato il rischio di morte dopo esposizione alle sulfoniluree. Lo studio retrosp [...] Leggi articolo completo
Imiquimod è un modificatore della risposta immunitaria che è stato impiegato nel trattamento delle proliferazioni melanocitiche maligne. Ricercatori dell’University of British Columbia di Vancouver, in Canada, hanno valutato l’uso topico dell’Imiquimod nel trattamento dei nevi atipici. Allo studio hanno preso pa [...] Leggi articolo completo
Ricercatori del Beth Israel Deaconess Medical Center e dell’Harvard Medical School a Boston negli Stati Uniti, hanno esaminato se l’obesità acceleri la progressione aterogenica o favorisca outcome avversi dopo bypass coronarico ( CABG ).Lo studio ha riguardato 1.314 partecipanti allo studio Post CABG, sottoposti a bypass coronarico, assegnati in modo casuale, in un disegno f [...] Leggi articolo completo
Nilotinib ( Tasigna ) presenta una maggiore affinità di legame e di selettività per BCR-ABL, rispetto ad Imatinib ( Glivec ), e rappresenta un trattamento efficace nella leucemia mieloide cronica dopo fallimento di Imatinib.In uno studio di fase II, 73 pazienti con leucemia mieloide cronica, in fase cronica precoce, Ph+, non trattati in precedenza, hanno ricevuto Nilotinib al d [...] Leggi articolo completo
Ellaone è un medicinale contenente il principio attivo Ulipristal, che trova indicazione come contraccettivo femminile d’emergenza che va assunto entro 5 giorni da un rapporto non protetto o dal fallimento di un altro contraccettivo ( ad esempio rottura del preservativo durante il rapporto ).Ellaone va assunto nella quantità di una compressa ( 30 mg ) non appena possibile e com [...] Leggi articolo completo

Ricercatori Canadesi, coordinati da Jeffrey A Johnson dell’University of Alberta a Edmonton, in Canada, hanno compiuto una revisione della letteratura con l’obiettivo di verificare l’associazione tra farmaci antidiabetici e la mortalità nei pazienti con diabete ed insufficienza cardiaca.Otto studi clinici hanno incontrato i criteri di inclusione.Tre di 4 studi [...] Leggi articolo completo

La Food and Drug Administration ( FDA ) ritiene che vi sia un possibile rischio di un raro tipo di fratture del femore ( fratture atipiche del femore ) nelle persone che assumono farmaci noti come bifosfonati per il trattamento dell’osteoporosi.Questo raro tipo di frattura del femore è stato segnalato prevalentemente nei pazienti che assumono questi farmaci sotto prescrizione. [...] Leggi articolo completo