Vai ai contenuti

Xagena Salute

Farmaci & Terapie per Vivere Meglio

Archivio

Tag: Farmaci Xagena

Antiaggreganti piastrinici – Brilique: interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Ticagrelor, il principio attivo di Brilique è principalmente un substrato del CYP3A4 ed un lieve inibitore del CYP3A4. Ticagrelor è anche un substrato della P-gp ed un debole inibitore della P-gp e può aumentare l’esposizione ai substrati della Pgp.Effetti di altri… [Leggi]

Combinazione di farmaci SSRI e antiaggreganti piastrinici dopo infarto miocardico acuto: rischio di sanguinamento maggiore

I pazienti che assumono Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) o la duplice terapia antiaggregante in combinazione con un inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina ( SSRI ) per la depressione dopo un attacco di cuore possono avere un aumentato rischio di sanguinamento, secondo… [Leggi]

Antiaggreganti piastrinici: Plavix può causare grave sanguinamento 

Plavix ( Clopidogrel ), un antiaggregante piastrinico impiegato per prevenire la formazione di coaguli ematici nelle persone a rischio di infarto miocardico, è risultato associato ad alcuni gravi effetti collaterali, soprattutto di tipo emorragico. Oltre a causare emorragia… [Leggi
 
 

 

Farmaci potenzialmente pericolosi !

 
Diabetologia

Diabete mellito: problemi di sicurezza associati agli inibitori DPP-4

Ci sono diversi eventi avversi di particolare interesse, tra cui l’ipoglicemia, reazioni di ipersensibilità, eventi renali ed epatici, gravi reazioni avverse cutanee e pancreatite, associati agli inibitori della dipeptidil-peptidasi 4 ( DPP-4 ).Ipoglicemia La modalità glucosio-dipendente mediante la quale le terapie basate sulle incretine controllano l’iper [...] 

Leggi articolo completo

FDA: il farmaco per il diabete Dapagliflozin associato a maggior rischio di cancro alla vescica e alla mammella

Il nuovo farmaco antidiabetico di Bristol-Myers Squibb ( BMS ) e di AstraZeneca può provocare cancro alla vescica e al seno, secondo una relazione dell’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti.Nel corso degli studi clinici è emerso che le persone che assumono Dapagliflozin presentano un aumento dell’incidenza di tumori della vescica e della mammella, rispetto ai soggetti tratt [...] 

Leggi articolo completo

Diabete mellito: l’assunzione per più di un anno di medicinali contenenti Pioglitazone associata ad un aumento del rischio di cancro alla vescica

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha informato il pubblico di aver approvato gli aggiornamenti alla scheda tecnica dei medicinali contenenti Pioglitazone per includere informazioni di sicurezza: aumentato rischio di cancro alla vescica con l’uso di Pioglitazone ( Actos ) per più di un anno.Questa informazione si basa sulla revisione compiuta dall’FDA sui dati di un’ [...] 

Leggi articolo completo

 

Gastroenterologia

Farmaci per la riduzione dell’acidità di stomaco: gli inibitori della pompa protonica associati a dipendenza e a gravi reazioni avverse

Alcuni farmaci per la riduzione dell’acidità di stomaco possono provocare a lungo termine la dipendenza, e secondo Public Citizen, un’organizzazione no-profit degli Stati Uniti, la scheda tecnica di questi farmaci dovrebbe riportare una forte avvertenza ( black box ) per questo effetto indesiderato e per molti altri. Public Citizen ha presentato una petizione all’Agenzia regolat [...] 

Leggi articolo completo 

 
Osteoporosi

Rischio di insufficienza renale e di mortalità dopo somministrazione di Acido Zoledronico nell’osteoporosi: l’FDA impone una nuova controindicazione

L’Acido Zoledronico ( Zoledronato; Stati Uniti: Reclast; Europa: Aclasta ) viene impiegato per: a) trattare o prevenire l’osteoporosi nelle donne dopo la menopausa. L’Acido Zoledronico aiuta a ridurre la possibilità di avere una frattura dell’anca o della colonna vertebrale; b) aumentare la massa ossea negli uomini con osteoporosi; c) trattare o prevenire l’osteoporosi in uomini o donne [...] 

Leggi articolo completo 

 
Pneumologia

Omalizumab: potenziale rischio di eventi trombotici arteriosi

Il trattamento con Omalizumab ( Xolair ) può essere associato ad aumentato rischio di eventi trombotici arteriosi.Omalizumab è un anticorpo monoclonale che inibisce l’immunoglobulina E ed è autorizzato per il trattamento dell’asma allergico, grave, persistente in pazienti di età uguale o superiore ai 6 anni, nei quali il trattamento standard abbia fallito.Omalizumab [...]

Leggi articolo completo

Psichiatria

Gravi reazioni allergiche con Asenapina, un antipsicotico atipico

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha informato il pubblico che sono state segnalate gravi reazioni allergiche con l’uso del farmaco antipsicotico Saphris ( Asenapina maleato ). L’Agenzia statunitense ha pertanto rivisto la scheda tecnica di prodotto, e in particolare le sezioni avvertenze e precauzioni, controindicazioni, reazioni avverse, per includere informazioni su questo [...]

Leggi articolo completo

Sovrappeso e Obesità

Farmaci per dimagrire: Orlistat, evidenze relative a casi molto rari di danno epatico

L’Agenzia Europea dei Medicinali ( EMA ) ha avviato una revisione dei medicinali antiobesità contenenti Orlistat per determinare se casi molto rari di danno epatico abbiano un [...]

Leggi articolo completo

 

Azitromicina – Farmaexplorer 

L’FDA ( Food and Drug Administration ) è a conoscenza dello studio pubblicato su The New England Journal of Medicine, che ha confrontato i rischi di morte …

 

Clopidogrel – Farmaexplorer

 

Una meta-analisi ha mostrato che il test genetico per la resistenza a Clopidogrel ( Plavix ) non offre alcun reale vantaggio negli esiti cardiovascolari nei pazienti …


Avandia – Farmaexplorer

 

L’FDA ( Food and Drug Administration ) sta compiendo una revisione dei dati di uno studio di ampie dimensioni sul possibile rischio con il farmaco per il diabete …


Candesartan – Farmaexplorer

 

La retinopatia diabetica rimane la causa principale di perdita della visione nelle persone in età lavorativa.Lo studio multicentrico DIRECT-Protect 2 ( Effect of …

 

Antinfiammatori – Farmaexplorer

 

Sulla rivista PLoS Medicine è stata pubblicata una revisione sul rischio cardiovascolare associato ai medicinali antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) in cui è …

 

 

 
Iscriviti Newsletter. Motore di ricerca sui Farmaci. Solo nel titolo, Titolo ed Articolo .
Cerca news in. tutti gli anni, 2012, 2011, 2010, 2009, 2008, 2007, 2006, 2005

Cialis

 
L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato

Parkinson

 
La terapia farmacologica della malattia di Parkinson. La

Azimilide

 
Azimilide è un farmaco antiaritmico sperimentale che è stato

Il beneficio dell’Amantadina nel

 
Il beneficio dell’Amantadina nel trattamento della discinesia

Azacitidina

 
I fattori prognostici per la risposta e la sopravvivenza nei pazienti ad

Acomplia

 
 

Sanofi-Aventis, in accordo con l’European Medicines Agency

 

 

 

-

Prognosi a lungo termine dei pazienti con sindrome di Kawasaki complicata da aneurisma gigante dell’arteria coronarica

Alcuni pazienti con la sindrome di Kawasaki sviluppano aneurisma gigante dell’arteria coronaria e stenosi coronarica, che portano a ischemia cardiaca.È stato condotto uno studio con lo scopo di determinare la prognosi a lungo termine dei pazienti con sindrome di Kawasaki con aneurisma gigante dell’arteria coronaria.Da 4 database istituzionali, so [...]

Necrolisi epidermica tossica e sindrome di Stevens-Johnson

La necrolisi epidermica tossica e la sindrome di Stevens-Johnson sono gravi reazioni avverse cutanee ai farmaci, che coinvolgono prevalentemente la cute e le mucose. Entrambe sono rare, colpiscono circa 1 o 2 persone su 1.000.000 all’anno, e sono considerate emergenze mediche in quanto sono potenzialmente fatali. Sono caratterizzate da fragilità mucocutanea e erosioni t [...]

Polineuropatia amiloide familiare da transtiretina: Vyndaqel, prima terapia approvata nell’Unione Europea

La Commissione Europea ha approvato Vyndaqel ( Tafamidis ) per il trattamento della polineuropatia amiloide familiare da transtiretina ( TTR-FAP ) in pazienti adulti con polineuropatia sintomatica in fase 1.La polineuropatia amiloide familiare correlata alla transtiretina è una malattia neurodegenerativa rara, progressiva e fatale, che colpisce circa 8.000 pazienti in tutto i [...]

Filmato
 
 
( Cliccare sul titolo )
 
Focus su sartani

Antagonisti del recettore dell’angiotensina II e rischio di tumore

Una recente meta-analisi di studi randomizzati ha indicato che l’uso di bloccanti del recettore dell’angiotensina II ( sartani ) possa essere associato a un rischio moderatamente aumentato di tumore incidente, in particolare di cancro del polmone.In una coorte danese di nuovi utilizzatori di sartani e Ace inibitori di 35 anni di età o più nel corso del 1998 fino [...]

Aumentato rischio di cancro delle vie respiratorie associato a trattamento con Ace inibitori o sartani nei pazienti sottoposti a trapianto di rene e con storia di fumo

C’è controversia riguardo all’aumentato rischio di tumore in seguito a trattamento con Ace inibitori e/o bloccanti del recettore dell’angiotensina II ( sartani ). Sono stati presi in esame i dati del Collaborative Transplant Study e in particolare i pazienti sottoposti a trapianto di rene trattati per 1 anno con Ace inibitori e sartani.La coorte [...]

Colchicina: rischio di grave tossicità, talora fatale, con l’overdose

La Colchicina ( in Italia: Colchicina Lirca ) trova indicazione nel trattamento della gotta in fase acuta, ma solo nei casi dove i farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) non sono tollerati o sono inefficaci. Il farmaco è anche indicato nella profilassi di breve periodo durante la terapia iniziale con altri trattamenti.All’MHRA ( Medicines and Healthcare products Regula [...]

Leggi articolo completo

Le statine appaiono associate a disfunzione erettile

Gli inibitori dell’HMG-CoA reduttasi, più comunemente noti come statine, sono ampiamente utilizzati nel trattamento dell’iperlipidemie.I più comuni eventi avversi delle statine sono a livello muscolare. La disfunzione erettile è un altro effetto indesiderato osservato quando le statine sono associate ai fibrati, altri farmaci ipolipidemizzanti.La relazione tra esposizi [...]

Leggi articolo completo

Fratture femorali a bassa energia associate all’uso per lungo periodo dei bifosfonati

I bifosfonati sono farmaci anti-riassorbitivi efficaci e ben tollerati, impiegati nel trattamento dell’osteoporosi.In Svizzera sono stati segnalati casi di pazienti con una storia di trattamento con bifosfonati ammessi presso gli Ospedali Universitari di Ginevra con una frattura sottotrocanterica a bassa energia.L’analisi retrospettiva ha riguardato 8 pazienti. Tutti i [...]

Leggi articolo completo

L’FDA ha approvato Victrelis per l’epatite C

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Victrelis ( Boceprevir ) per il trattamento di alcuni pazienti adulti con epatite cronica C. Victrelis trova impiego nei pazienti dotati ancora di una certa funzionalità epatica, e che non sono stati precedentemente trattati con terapia farmacologica per la loro epatite C o che hanno fallito tale trattamento.Victrelis è appr [...]

Trombosi venosa profonda: efficacia e sicurezza della monoterapia a base di Rivaroxaban

Nello studio EINSTEIN-DVT l’anticoagulante per os Rivaroxaban ( Xarelto ) ha dimostrato la non-inferiorità rispetto allo standard di cura per la prevenzione della recidiva del tromboembolismo venoso in pazienti con trombosi venosa profonda acuta sintomatica, con un profilo di sicurezza comparabile.Nello studio, Rivaroxaban orale ha dimostrato la non-inferiorità per l’endpoint [...]

Sindrome delle gambe senza riposo: l’FDA ha approvato Horizant

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Horizant Extended Release Tablets ( Gabapentin enacarbil ), un trattamento una volta al giorno per la forma moderata-grave della sindrome delle gambe senza riposo.La sindrome delle gambe senza riposo è un disturbo che provoca un forte bisogno di muovere le gambe. Questo impulso si presenta spesso con sensazioni spiacevoli a l [...]

 

Rischio di compromissione dello sviluppo cognitivo nei bambini esposti in utero a prodotti a base di Valproato

Filmato by Xagena.it

 

 

Vaccinazione anti-papillomavirus: valutazioni critiche

Sebbene l’infezione da papillomavirus ( HPV ) sia necessaria per lo sviluppo del tumore della cervice, ed il vaccino anti-HPV, Gardasil, prevenga l’infezione primaria dei sierotipi 16 e 18 di papillomavirus ( ritenuti responsabili di circa il 70% dei casi di carcinoma della cervice ), è opportuno esaminare i fatti in un contesto più ampio per poter valutare più compiutamente la reale [...]

Farmaci antipsicotici: Aloperidolo e rischio di cardiotossicità

Tra gli antipsicotici di prima generazione, l’Aloperidolo ( Haldol, Serenase ) rappresenta uno dei farmaci più utilizzati per la gestione delle emergenze psichiatriche e per la terapia di mantenimento della schizofrenia.Diversi studi hanno dimostrato l’efficacia clinica dell’Aloperidolo nel controllo dei sintomi positivi della schizofrenia, ma anche la sua scarsa azione sui sint [...]

Osteonecrosi della mandibola: questioni aperte sui bifosfonati

I bifosfonati sono inibitori dell’assorbimento osseo osteoclastico e trovano impiego nel trattamento dei disordini scheletrici come l’osteoporosi, la malattia di Paget, la malattia ossea metastatica, il mieloma multiplo e l’ipercalcemia nei pazienti con tumore metastatico.I bifosfonati sono risultati associati ad osteonecrosi della mandibola.Secondo i Ricercator [...]

Glitazoni: risultati controversi sulla sicurezza cardiovascolare

Una meta-analisi ha mostrato che il Pioglitazone ( Actos ), un farmaco per il trattamento del diabete di tipo 2, riduce in modo significativo il rischio di grave insufficienza cardiaca.Michael A Lincoff e colleghi della Cleveland Clinic hanno condotto una meta-analisi di ricerca per valutare l’effetto del Pioglitazone sull’incidenza di complicanze cardiovascolari ischemiche p [...]

Guida alla terapia medica

DiabeteSteven Nissen della Cleveland Clinic ( Stati Uniti ) ha compiuto una meta-analisi di studi clinici ed è giunto alla conclusione che il Rosiglitazone ( Avandia ) potrebbe essere associato ad un più alto rischio di infarto miocardico. L’FDA al riguardo non è in grado di confermare i dati di Nissen e si è riservata di approfondire la questione.L’FDA ha [...]

Risorse Farmaci & Vaccini
 
 
1) Farmaci.net  www.farmaci.net
 
2) FarmaciOnline.it  www.farmacionline.it
 
3) Farmacologia.net  www.farmacologia.net
 
4) Farmacovigilanza.net  www.farmacovigilanza.net
 
5) FarmaciaOnline.net  www.farmaciaonline.net
 
6) IlFarmacista.it  www.ilfarmacista.it
 
7) Vaccini.net  www.vaccini.net
 
8) VcaciniOnline.net  www.vaccinionline.net

L’elettroagopuntura associata alla Paroxetina più efficace della sola Paroxetina nel trattamento della depressione

Ricercatori cinesi hanno valutato l’efficacia clinica e le reazioni avverse della Paroxetina ( Paxil, Seroxat ), quando il farmaco è associato all’elettroagopuntura nel trattamento della depresisone.Un totale di 42 pazienti affetti da depressione sono stati assegnati in modo casuale al gruppo di osservazione ( n=22 ), sottoposti all’elettroagopuntura e all’assunzione del [...]

Leggi articolo completo

L’aggiunta di Omega-3 alla Sertralina non produce benefici nel trattamento della depressione nei pazienti affetti da coronaropatia

Studi su pazienti psichiatrici depressi hanno mostrato che l’efficacia antidepressiva può essere incrementata mediante somministrazione degli acidi grassi Omega-3.I Ricercatori della Washington University School of Medicine di St Louis, negli Stati Uniti, hanno condotto uno studio randomizzato e controllato su 122 persone affette da depressione maggiore e coronaropatia per det [...]

Sicurezza degli antipsicotici durante la gravidanza

L’incidenza di schizofrenia nella popolazione generale varia tra l’1 e il 2%. La schizofrenia interessa in modo simile sia gli uomini che le donne, e si presenta in tutte le classi culturali e socioeconomiche.L’età di picco di insorgenza nelle donne è compresa tra i 25 e i 35 anni, che rappresentano anche il picco di età fertile, e le donne con malattie psicotiche hanno una ma [...]

Potiga ( Ezogabina ) compresse è stato approvato dall’FDA ( Food and Drug Administration ) per l’uso come terapia add-on nel trattamento delle crisi convulsive associate all’epilessia nei pazienti adulti.Potiga è stato approvato nel trattamento delle crisi parziali, il tipo più comune di convulsioni nei pazienti che soffrono di epilessia.L’epilessia è una mala [...]

L’FDA ha approvato Arcapta Neohaler per trattare la broncopneumopatia cronica ostruttiva

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Arcapta Neohaler ( Indacaterolo polvere per inalazione ) per il trattamento di mantenimento una volta al giorno, ad azione broncodilatatrice delle vie aeree nelle persone con malattia polmonare ostruttiva cronica ( BPCO ), tra cui bronchite cronica e/o enfisema.La BPCO è una grave malattia polmonare che rende difficoltosa la [...]

L’FDA ha approvato Incivek per l’epatite C

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Incivek ( Telaprevir ) per il trattamento di alcuni adulti con infezione cronica da virus dell’epatite C. Incivek trova impiego nei pazienti che hanno o non-hanno ricevuto la terapia farmacologica a base di Interferone per la loro infezione o che non hanno risposto adeguatamente alle terapie precedenti.Incivek è approvato p [...]

 

 

Tareg inefficace nella prevenzione della fibrillazione atriale ricorrente

 

La fibrillazione atriale è la forma più comune di aritmia cardiaca e non esiste attualmente una terapia ideale per il controllo di questa condizione.
Studi sperimentali suggeriscono che i bloccanti il recettore dell’angiotensina II possono influenzare il rimodellamento atriale e alcuni studi clinici suggeriscono che potrebbero prevenire la fibrillazione atriale…. Leggi l’articolo

 

Fibrillazione atriale: confronto tra Coumadin e Pradaxa

 

Il Warfarin ( Coumadin ) riduce il rischio di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale, ma aumenta il rischio di emorragia, ed è un farmaco di non facile uso…. Leggi l’articolo

 

Fibrillazione atriale: confronto tra l’efficacia di Multaq e Cordarone nel mantenimento del ritmo sinusale

 

Il Dronedarone ( Multaq ) è una variante non-iodinata dell’Amiodarone sviluppata per mantenere il ritmo sinusale.
Sono disponibili pochi dati sul confronto diretto di efficacia e sicurezza tra Dronedarone e Amiodarone ( Cordarone )…. Leggi l’articolo

The New England Journal of Medicine: lo studio AZURE non ha mostrato vantaggi dell’Acido Zoledronico ( Zometa ) come terapia adiuvante nel tumore alla mammella

 

 

Terapia adiuvante del tumore alla mammella: l’Acido Zoledronico non deve essere impiegato in modo rutinario

I dati hanno indicato che l’uso adiuvante dei bifosfonati riduce i tassi di recidiva e di mortalità nei pazienti con tumore alla mammella in fase precoce. E’ stato condotto uno studio per determinare se il trattamento con Acido Zoledronico ( Zoledronato; Zometa ), in aggiunta alla terapia adiuvante standard, fosse in grado di migliorare gli esiti della malattia in tali pazient [...]

 
 
Filmato
 

Insonnia, malattie autoimmuni, malattia di Parkinson: farmaci potenzialmente pericolosi

 
( Cliccare sul titolo )
Filmato
 
 
( Cliccare sul titolo )
Filmato
 
 
( Cliccare sul titolo )

Dapoxetina nel trattamento dell’eiaculazione precoce: non vale il rischio

I quattro studi clinici controllati con placebo riguardanti Dapoxetina ( Priligy ) hanno mostrato che solo una minoranza di coppie percepisce un miglioramento nella propria vita sessuale per lo specifico effetto della Dapoxetina sul tempo all’eiaculazione.La Dapoxetina, un inibitore del riassorbimento della serotonina a breve durata d’azione, è il primo farmaco ad essere sta [...]

Gravi sintomi neuropsichiatrici con Chantix, un farmaco per la cessazione dell’abitudine al fumo

L’FDA ( Food and Drug Adiministration ) ha emesso un alert riguardo ai gravi sintomi neuropsichiatrici con Chantix ( Vareniclina; in Italia Champix ).Gravi sintomi neuropsichiatrici si sono presentati nei pazienti che hanno assunto la Vareniclina. Questi sintomi comprendono: cambiamenti comportamentali, agitazione, umore depresso, ideazione suicidaria e suicidio tentato e co [...]

Rischio di compromissione dello sviluppo cognitivo nei bambini esposti in utero a prodotti a base di Valproato

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha informato gli operatori sanitari che i bambini nati da madri che assumono Valproato di sodio o prodotti correlati ( Acido Valproico ) durante la gravidanza hanno un rischio maggiore di più bassi punteggi ai test cognitivi, rispetto ai bambini esposti ad altri farmaci antiepilettici durante la gravidanza.Questa conclusione si basa sui r [...]

Aumento del rischio di suicidio con i farmaci antiepilettici

Una revisione sistematica condotta dall’FDA ( Food and Drug Administration ) nel 2008 aveva messo in guardia dal rischio suicidio nei pazienti in trattamento con farmaci anticonvulsivanti. L’uso dei farmaci si associava a un raddoppio del rischio di suicidio rispetto al placebo.Lo studio aveva però alcuni limiti, compreso il fatto che non dava indicazione rispetto ai singoli princ [...]

Difetto del campo visivo durante terapia con Acido Valproico

Difetti del campo visivo come conseguenza del trattamento con Vigabatrin ( Sabril ), un farmaco antiepilettico, sono stati ampiamente riportati.Tuttavia, anche altri farmaci antiepilettici GABAergici e non-GABAergici potrebbero influenzare il campo visivo con differenti meccanismi d’azione.Medici austriaci hanno segnalato il caso di una donna di 22 anni, che ha soff [...]

Prilosec nel trattamento dei sintomi della malattia da reflusso gastroesofageo: modifica della scheda tecnica

Prilosec ( Omeprazolo ) appartiene a un gruppo di farmaci denominati inibitori della pompa protonica. Omeprazolo diminuisce la quantità di acido prodotto nello stomaco.Prilosec trova impiego nel trattamento dei sintomi della malattia da reflusso gastroesofageo e di altre condizioni causate dall’eccesso di succhi gastrici. E ‘anche utilizzato per promuovere la guarigione dell’esofa [...]

Rischio di ipomagnesiemia con gli inibitori della pompa protonica: modifica della scheda tecnica di Nexium

Nexium ( Esomeprazolo ) appartiene a un gruppo di farmaci chiamati inibitori della pompa protonica. Nexium diminuisce la quantità di acido prodotto nello stomaco.Nexium trova indicazione nel trattamento dei sintomi della malattia da reflusso gastroesofageo e altre malattie che coinvolgono acidi gastrici come la sindrome di Zollinger-Ellison. Nexium è usato anche per promuovere la gua [...]

Gli inibitori di pompa protonica favoriscono l’infezione da Clostridium difficile

L’incidenza e la gravità delle infezioni da Clostridium difficile sono in aumento. Tra i possibili fattori di rischio c’è l’uso della terapia antiacida, in particolare con gli inibitori della pompa protonica.Tale associazione è discussa e due studi hanno cercato di fare chiarezza al riguardo.Nel primo studio sono stati raccolti in maniera prospettica i dati d [...]

Tre studi di ampie dimensioni, retrospettivi, hanno mostrato un’associazione tra inibitori della pompa protonica ed un’aumentata incidenza di fratture.Uno studio di revisione, canadese, che ha preso in esame il periodo 1996-2004 ha mostrato un aumentato rischio di fratture dell’anca per le persone esposte agli inibitori della pompa protonica per 5 anni o più.Dopo 7 a [...]

Inibitori di pompa protonica: reazioni psichiatriche

L’associazione tra inibitori di pompa protonica e l’insorgenza di disturbi psichiatrici è emersa nella fase di sorveglianza postmarketing ed è supportata dalla pubblicazione di alcuni case report.Una casistica riporta tre episodi di confusione mentale dovuta a interazione tra inibitori di pompa protonica e benzodiazepine.Un altro studio ha descritto tre casi relativi a pazi [...]

 
 
Un Comitato dell’Institute of Medicine ( IOM ), incaricato di constatare il fabbisogno di Vitamina D nella popolazione del Nord America, ha esaminato le evidenze che collegano la Vitamina D con la salute dello scheletro e di altri apparati. La Commissione ha concluso che la Vitamina D gioca un ruolo importante nella salute delle ossa e questo risultato fornisce una solida base per dete [...]

Aumento del rischio di suicidio con i farmaci antiepilettici

Una revisione sistematica condotta dall’FDA ( Food and Drug Administration ) nel 2008 aveva messo in guardia dal rischio suicidio nei pazienti in trattamento con farmaci anticonvulsivanti. L’uso dei farmaci si associava a un raddoppio del rischio di suicidio rispetto al placebo.Lo studio aveva però alcuni limiti, compreso il fatto che non dava indicazione rispetto ai singoli princ [...]

La somministrazione di vitamina-D ad alto dosaggio aumenta il rischio di fratture nelle donne anziane

La somministrazione di vitamina-D nelle donne oltre i 70 anni di età è considerato un intervento protettivo nei confronti delle fratture da caduta. Le pazienti di questa età hanno comunque una scarsa compliance per cui un gruppo di medici di Melbourne, in Australia, ha provato a somministrare una singola dose annuale di 500.000 UI di Colecalciferolo per valutarne l’efficacia preventiva [...]

Melanoma associato a terapia a lungo termine con Voriconazolo

Il Voriconazolo ( VFend ) è un agente antimicotico triazolico approvato dall’FDA ( Food and Drug Administration ) per gravi infezioni fungine, tra cui Aspergillus, Fusarium, Pseudallescheria, e Scedosporium.Nel primi studi clinici, circa il 2% dei pazienti ha sviluppato reazioni cutanee, tra cui fotosensibilità, cheilite, e xerosi. Successive ricerche hanno indicato il [...]

Multaq nel trattamento della fibrillazione atriale parossistica: modifica della scheda tecnica

L’antiaritmico Multaq ( Dronedarone ) trova indicazione nella riduzione del rischio di ospedalizzazione cardiovascolare nei pazienti con fibrillazione atriale parossistica o flutter atriale, con un recente episodio aritmico, e con fattori di rischio cardiovascolare ( età superiore a 70 anni, ipertensione, diabete mellito, precedente evento cerebrovascolare, diametro atriale sinistro maggi [...]

Torisel nel trattamento del carcinoma renale avanzato: modifica della scheda tecnica

Torisel ( Temsirolimus ) trova indicazione nel trattamento del carcinoma renale avanzato. La dose raccomandata di Torisel per il tumore del rene in fase avanzata è di 25 mg infusa in un tempo di 30-60 minuti una volta alla settimana.Il trattamento deve continuare fino a progressione della malattia o a tossicità inaccettabile.L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA [...]
 
Casi di insufficienza cardiaca sono stati segnalati quando il Pioglitazone è stato associato all’Insulina, specialmente nei pazienti con fattori di rischio per lo sviluppo di scompenso cardiaco.Nel caso in cui fosse necessario utilizzare l’associazione Pioglitazone e Insulina, i pazienti devono essere tenuti sotto stretta osservazione per segni e sintomi di insufficienza cardiaca, [...]
 

Omalizumab: potenziale rischio di eventi trombotici arteriosi

Il trattamento con Omalizumab ( Xolair ) può essere associato ad aumentato rischio di eventi trombotici arteriosi.Omalizumab è un anticorpo monoclonale che inibisce l’immunoglobulina E ed è autorizzato per il trattamento dell’asma allergico, grave, persistente in pazienti di età uguale o superiore ai 6 anni, nei quali il trattamento standard abbia fallito. Omalizumab  [...]
L’FDA ( Food and Drug Administration ) sta informando il pubblico che l’uso cronico di alte dosi ( 400-800 mg/die ) dell’antifungino Diflucan ( Fluconazolo ) può essere associato a difetti alla nascita nei neonati le cui madri sono state trattate con il farmaco durante il primo trimestre di gravidanza. Questo rischio non sembra essere associato ad una singola dose di Fluconazolo [...]
L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha stabilito che, in questo momento, le prove riguardanti l’aumentato rischio di mortalità associato all’impiego dell’ormone della crescita ricombinante umano non è certo. Nell’analisi dello studio SAGhE, l’FDA ha identificato una serie di debolezze nel disegno dello studio che limitano l’interpretabilità dei risultati dello stu [...]

L’FDA sta valutando la sicurezza dell’anticoagulante Pradaxa

L’Agenzia regolatoria statunitense, FDA ( Food and Drug Administration ) ha in corso la valutazione delle segnalazioni post-marketing di gravi sanguinamenti nei pazienti che hanno assunto Pradaxa ( Dabigatran etesilato ).Il sanguinamento che può causare anche la morte del paziente, è una ben riconosciuta complicanza di tutte le terapie anticoagulanti. [...]

Farmacoterapia della schizofrenia associata a disordine da uso di sostanze

Il disturbo da uso di sostanze è la più comune comorbidità psichiatrica nei pazienti affetti da schizofrenia, con un’incidenza fino al 65%.Tuttavia, le raccomandazioni terapeutiche della schizofrenia sono basate su studi che hanno escluso i pazienti con questa duplice diagnosi.I dati, princi… (Leggi Articolo)
 

Iperprolattinemia associata al trattamento con antipsicotici nei pazienti con schizofrenia

L’innalzamento dei livelli plasmatici di prolattina ( iperprolattinemia ) rappresenta un comune effetto indesiderato dei farmaci antipsicotici convenzionali e di alcuni atipici.Nei pazienti con schizofrenia, gli effetti indesiderati dell’iperprolattinemia indotta dagli antipsicotici sulla sal… (Leggi Articolo)
 

Trattamento farmacologico e guadagno di peso nei pazienti con disturbo bipolare

Ricercatori dell’Università di Barcellona ( Spagna ) hanno compiuto una revisione della letteratura riguardo all’associazione tra farmaci psichiatrici e guadagno di peso, nei pazienti con disturbo bipolare.L’obesità ed il sovrappeso nel disturbo bipolare sono parzialmente correlati ai far… (Leggi Articolo)
 

Farmaci antipsicotici convenzionali: aumentato rischio di morte quando impiegati nei pazienti anziani con psicosi associata a demenza

L’ FDA ( Food and Drug Administration ) ha richiesto ai produttori dei farmaci antipsicotici convenzionali di inserire nella scheda tecnica un’avvertenza riguardo ad un aumentato rischio di morte associato all’uso off-label di questi farmaci nel trattamento dei disturbi comportamentali nell… (Leggi Articolo)
 

Schizofrenia: Aripiprazolo appare essere associato ad un rischio di diabete e di malattia coronarica inferiore rispetto alla terapia standard

I pazienti affetti da schizofrenia sono ad aumentato rischio di sviluppare diabete mellito e malattia cardiovascolare. Inoltre, alcuni farmaci antipsicotici atipici sono associati a disturbi metabolici.Negli studi clinici, gli effetti sui parametri metabolici dell’Aripiprazolo ( Abilify ) sono … (Leggi Articolo)
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ultimi video inseriti

FDA: Finasteride e Dutasteride possono aumentare il rischio di gravi forme di tumore alla prostata

Farmaci stimolanti l’eritropoiesi nella malattia renale cronica

Rischio di tumore colorettale con esofago di Barrett

L’associazione tra esofago di Barrett e tumore del colon e del retto è controversa. Gli studi basati sulla popolazione relativi al rischio di sviluppo del tumore colo-rettale in pazienti con esofago di Barrett sono scarsi. È stato compiuto uno studio con lo scopo di determinare il rischio di tale neoplasia in una coorte di pazienti con esofago di Barrett con follow-up a lungo t [...]

Enzimi pancreatici per la pancreatite cronica

L’efficacia degli enzimi pancreatici nel ridurre il dolore e migliorare la steatorrea è discutibile e la prova della loro utilità deve ancora essere dimostrata.E’ stata compiuta una revisione della letteratura per valutare l’efficacia degli enzimi pancreatici in pazienti con pancreatite cronica.Gli obiettivi specifici erano i confronti tra: 1) enzima pancreati [...]

Interventi farmacologici per la prevenzione della recidiva postoperatoria della malattia di Crohn

La recidiva della malattia di Crohn è comune dopo resezione intestinale.Sono stati studiati diversi farmaci in studi controllati allo scopo di ridurre il rischio di ricorrenza endoscopica o clinica della malattia di Crohn dopo intervento chirurgico.Una revisione sistematica della letteratura ha valutato l’uso di terapie mediche per la prevenzione della recidiva postopera [...]

 
 
Uno studio ha valutato l’efficacia e la sicurezza dell’aggiunta di Topiramato ( capsule o soluzione liquida orale ) ( Topamax ) nella riduzione dei tassi giornalieri di crisi parziali in bambini con questo tipo di crisi.In questo studio in doppio cieco, placebo-controllato, a gruppi paralleli e internazionale, bambini ( n=149 ) con dimostrazione clinica o elettroencefalografica [...]

Glicopirrolato, efficace nella scialorrea dei pazienti con malattia di Parkinson

La scialorrea colpisce circa il 75% dei pazienti con malattia di Parkinson ed è spesso trattata con anticolinergici, ma gli effetti collaterali sul sistema nervoso centrale ne limitano l’utilità.Il Glicopirrolato è un farmaco anticolinergico con una struttura di ammonio quaternario che non è in grado di attraversare la barriera emato-encefalica in grandi quantità e di conseg [...]

Alcuni farmaci anticonvulsivanti associati a comportamento suicidario e ad autolesionismo

Uno studio, pubblicato su Neurology, ha mostrato che alcuni farmaci per l’epilessia sono associati a un aumento del rischio di pensieri e comportamenti suicidari.Nel 2008, l’FDA ( Food and Drug Administration ) ha emesso un alert sui vecchi e sui nuovi farmaci antiepilettici dopo che una ricerca svolta dall’Agenzia stessa aveva trovato una relazione tra l’uso di questi farm [...]

Trobalt nel trattamento delle crisi parziali con o senza generalizzazione secondaria negli adulti

Trobalt, il cui principio attivo è la Retigabina, trova indicazione nel trattamento delle crisi parziali ( crisi epilettiche ) con o senza generalizzazione secondaria negli adulti. Si tratta di un tipo di epilessia in cui un’attività elettrica eccessiva in una parte del cervello causa sintomi quali improvvisi movimenti spasmodici di una parte del corpo, problemi a udit [...]

FDA: Avastin non è sicuro ed efficace nei pazienti con tumore mammario

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha deciso di ritirare l’approvazione per l’utilizzo di Avastin ( Bevacizumab ) nel tumore alla mammella dopo aver concluso che il farmaco non ha dimostrato di essere sicuro ed efficace per tale uso.Avastin rimarrà sul mercato come trattamento approvato per il tumore al colon, polmone, rene e cervello ( glioblastoma mult [...]

Radiofarmaci per uso diagnostico: Scintimun

Ciascun flaconcino di Scintimun contiene 1 mg di Besilesomab. Il Besilesomab è un anticorpo monoclonale anti-granulociti ( BW 250/183 ) prodotto nelle cellule murine. Il radionuclide non fa parte del kit.Scintimun è un medicinale solo per uso diagnostico, che trova impiego assieme ad altre modalità di diagnostica per immagini, per la localizzazione di infi [...]

 
 

Encefalopatia dopo alti dosaggi di Ifosfamide

L’encefalopatia si presenta nel 10-40% dei pazienti trattati con alti dosaggi di Ifosfamide ( Holoxan. Mitoxana ).I fattori di rischio proposti per l’encefalopatia comprendono: disfunzione epatica, disfunzione renale, metastasi cerebrali, squilibri elettrolitici e interazioni farmacologiche.Ricercatori dell’University of Illinois, a Chicago negli Stati Uniti, [...]

Casi di perforazione gastrointestinale, sindrome di Stevens-Johnson e perforazione corneale associati a Tarceva

I pazienti che assumono Tarceva ( Erlotinib ) presentano un più elevato rischio di sviluppare perforazioni gastrointestinali.Il rischio è più elevato nei pazienti che assumono contemporaneamente a Tarceva agenti antiangiogenici, corticosteroidi, FANS e/o chemioterapia a base di taxani, o che abbiano precedenti anamnestici di ulcera peptica o malattia diverticolare.Il tra [...]

Ictus ischemico acuto: aumentata mortalità tra i pazienti trattati con Epoetina alfa

Uno studio, condotto in Germania, ha evidenziato problemi di sicurezza con l’uso dell’Epoetina alfa nel trattamento dell’ictus ischemico acuto.Il farmaco stimolante l’eritropoiesi impiegato era Eprex.Nell’arco di 90 giorni dall’inizio dello studio, è stata osservata una più alta mortalità nel gruppo dei pazienti trattati con Epoetina alfa che nei pazien [...]

 

Tumore alla mammella: gli inibitori dell’aromatasi associati a aumento del rischio di malattia cardiaca

 

L’analisi di numerosi studi ha dimostrato che gli inibitori dell’aromatasi appaiono aumentare il rischio di eventi cardiaci tra le donne in trattamento per il cancro al seno.Il rischio relativo di andare incontro a un evento cardiovascolare maggiore è del 26% ( p minore o uguale a 0.01 ), tuttavia, l’eccesso di rischio può essere attenuato se una donna è trattata prima con T [...]

DIABETE MELLITO
 
 
L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha informato il pubblico di aver approvato gli aggiornamenti alla scheda tecnica dei medicinali contenenti Pioglitazone per includere informazioni di sicurezza: aumentato rischio di cancro alla vescica con l’uso di Pioglitazone ( Actos ) per più di un anno.Questa informazione si basa sulla revisione compiuta dall’FDA sui dati di un’ [...]

 
GINECOLOGIA

Avastin: l’FDA ha revocato l’indicazione carcinoma mammario

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ), ha revocato l’autorizzazione per l’uso di Avastin ( Bevacizumab ) nel trattamento del tumore alla mammella metastatico. Il farmaco è ritenuto inefficace e poco sicuro.Avastin può causare: sanguinamento ed emorragie, infarto miocardico e insufficienza cardiaca; inoltre Bevac [...]

 
ONCOLOGIA

Tumore: Bevacizumab e Sunitinib associati a rischio di osteonecrosi della mandibola

Il trattamento con Bevacizumab o Sunitinib può rappresentare un fattore di rischio per lo sviluppo di osteonecrosi della mandibola, in particolare se il paziente ha ricevuto in precedenza o sta assumendo contemporaneamente bifosfonati. Pertanto un esame odontoiatrico e appropriate procedure odontoiatriche preventive devono essere considerate prima del trattamento con Bevacizumab o Sun [...]

FDA: gli inibitori della 5-alfa reduttasi possono aumentare il rischio di una forma più grave di cancro alla prostata

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha informato gli operatori sanitari che la sezione Avvertenze e precauzioni della scheda tecnica per gli inibitori della 5-alfa reduttasi ( 5-ARI ) è stata modificata per inserire le nuove informazioni di sicurezza circa l’aumentato rischio di diagnosi di una forma più grave di cancro alla prostata ( tumore della prostata ad alto grado ). Ques [...]

 

APPROFONDIMENTO

 

Prevenzione del tumore alla prostata: Finasteride e Dutasteride associati a un aumento dei tumori ad alto grado

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha informato gli operatori sanitari che la sezione Avvertenze e precauzioni delle schede tecniche degli inibitori della 5-alfa reduttasi ( 5-ARI ) sono stati rivisti per includere le nuove informazioni di sicurezza circa l’aumentato rischio di diagnosi di una forma più grave di tumore della prostata.La decisione dell’FDA si basa sull’ [...]

Gli uomini che assumono il Viagra presentano un rischio di perdita uditiva aumentato di 2 volte  

 
Uno studio ha indicato che gli uomini che assumono il Viagra ( Sildenafil ) presentano un rischio due volte maggiore di danno uditivo.Già nel 2007, l’FDA ( Food and Drug Administration ) aveva imposto un Warning riguardo al rischio di…(Leggi)
 
Il provvedimento dell’FDA nel 2007
 

Perdita improvvisa dell’udito con gli inibitori della fosfodiesterasi-5

 

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato cambiamenti nelle schede tecniche dei farmaci per la disfunzione erettile nella classe che comprende Cialis ( Tadalafil ), Levitra ( Vardenafil ) e Viagra ( Sildenafil ), riguardo al potenziale rischio di improvvisa perdita dell’udito.( Continua)

 

 

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha stabilito che, in questo momento, le prove riguardanti l’aumentato rischio di mortalità associato all’impiego dell’ormone della crescita ricombinante umano non è certo. Nell’analisi dello studio SAGhE, l’FDA ha identificato una serie di debolezze nel disegno dello studio che limitano l’interpretabilità dei risultati dello stu [...]

Rischio farmaco-specifico di tubercolosi nei pazienti con artrite reumatoide trattati con terapia anti-TNF

Si ritiene che il rischio di tubercolosi nei pazienti con artrite reumatoide aumenti in seguito alla terapia anti-TNF con un rischio differenziale tra i farmaci Etanercept ( Enbrel ), Infliximab ( Remicade ) e Adalimumab ( Humira ).I Ricercatori dell’University of Manchester, hanno utilizzato i dati del British Society for Rheumatology Biologics Register ( BSRBR ), uno studio o [...]

Aclasta: compromissione renale e insufficienza renale  

Novartis ha ricevuto segnalazioni spontanee di compromissione renale dopo la somministrazione di Aclasta ( 18 casi per 100.000 pazienti-anno ). Nella maggior parte dei casi erano stati osservati i seguenti fattori di rischio: età avanzata, medicinali concomitanti con nota tossicità renale ( ad esempio, FANS e diuretici ) e/o preesistente comorbidità come malattie cardiovascolari e metabol [...]

Leggi articolo completo

Prodotti a base di erbe cinesi che contengono Acido Aristolochico e rischio di tumore del tratto urinario

Il consumo di prodotti a base di erbe cinesi che contengono Acido Aristolochico ( esempio Mu Tong ) è stato associato a un aumento del rischio di tumore del tratto urinario.Uno studio di popolazione caso-controllo ha esaminato l’associazione tra prodotti a base di erbe cinesi, contenenti Acido Aristolochico, e lo sviluppo di tumore del tratto urinario.L’analisi � [...]

 

Sicurezza ed efficacia di Rituximab nel lupus eritematoso sistemico

Diversi studi in aperto hanno suggerito il potenziale beneficio di Rituximab ( MabThera ) nel lupus eritematoso sistemico ( SLE ), tuttavia in due recenti studi randomizzati e controllati su Rituximab, non è stato raggiunto l’endpoint primario.Un gruppo di Ricercatori francesi ha condotto uno studio per valutare la sicurezza e l’efficacia di Rituximab in pazienti off-trial con [...]

Leggi articolo completo

Insufficienza renale acuta nel lupus eritematoso sistemico pediatrico: Azatioprina e Ciclofosfamide ugualmente efficaci

Ricercatori dell’Hospital for Sick Children a Toronto in Canada, hanno determinato l’outcome ( esito ) nei pazienti pediatrici con lupus eritematoso sistemico e nefrite che hanno sviluppato insufficienza renale acuta.E’ stata confrontata l’efficacia e la sicurezza dei regimi di trattamento.Un totale di 249 pazienti con lupus eritematoso sistemico pediatrico sono sta [...]

Lupus eritematoso sistemico: presentati i risultati dello studio BLISS-76 riguardanti Belimumab ( 2010 )

Nel corso del Congresso annuale europeo di reumatologia ( EULAR ), sono stati presentati i risultati definitivi di BLISS-76, uno dei due studi di fase III condotti su Belimumab ( Benlysta ) nei pazienti affetti da lupus eritematoso sistemico ( LES ). Il programma di sviluppo di Belimumab ha incluso due studi in doppio cieco, placebo-controllato, multicentrico di fase 3, BLISS-52 e B [...]

Daxas: effetti indesiderati

Negli studi clinici sulla bronco pneumopatia ostruttiva cronica ( BPCO ), circa il 16% dei pazienti ha manifestato reazioni avverse con Roflumilast ( paragonato al 5% del placebo ). Le reazioni avverse più comunemente riportate erano diarrea ( 5.9% ), perdita di peso ( 3.4% ), nausea ( 2.9% ), dolore addominale ( 1.9% ) e cefalea ( 1.7% ). La maggior parte di queste reazioni avvers [...]

Benlysta: effetti indesiderati

La sicurezza di Benlysta ( Belimumab ) nei pazienti affetti da lupus eritematoso sistemico ( LES ) è stata valutata in tre studi controllati con placebo. I dati riportati di seguito riflettono l’esposizione a Benlysta 10 mg/kg in 674 pazienti affetti da LES, inclusi 472 esposti per almeno 52 settimane. In alcuni pazienti i dati di sicurezza presentati includono quelli rilevat [...]

Prolia: effetti indesiderati

Denosumab ( Prolia ) è un anticorpo monoclonale umano ( IgG2 ) diretto contro il RANKL, al quale si lega con elevata affinità e specificità, prevenendo l’attivazione del suo recettore RANK, presente sulla superficie degli osteoclasti e dei loro precursori. Il blocco dell’interazione tra RANKL e RANK inibisce la formazione, la funzionalità e la sopra [...]

 

Nuovo antiaggregante piastrinico: Ticagrelor ( USA: Brilinta; Europa: Brilique )

L’FDA ha approvato l’antiaggregante piastrinico Brilinta per il trattamento delle sindromi coronariche acute

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato l’antiaggregante piastrinico Brilinta ( Ticagrelor ) con l’indicazione riduzione della mortalità per cause cardiovascolari e dell’infarto miocardico nei pazienti con sindromi coronariche acute.Le sindromi coronariche acute comprendono diverse condizioni, tra cui: angina instabile o infarto miocardico.Brilinta agis [...]

APPROFONDIMENTO

Antiaggreganti piastrinici – Brilique: interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Ticagrelor, il principio attivo di Brilique è principalmente un substrato del CYP3A4 ed un lieve inibitore del CYP3A4. Ticagrelor è anche un substrato della P-gp ed un debole inibitore della P-gp e può aumentare l’esposizione ai substrati della Pgp.Effetti di altri medicinali su BriliqueMedicinali metabolizzati dal CYP3A4Inibitori di CYP3A4 [...]

Antiaggreganti piastrinici – Brilique: avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Rischio di sanguinamento – Nello studio clinico pilota di fase 3 ( PLATO [ PLATelet Inhibition and Patient Outcomes ], 18.624 pazienti ), i criteri di esclusione principali comprendevano un aumentato rischio di sanguinamento, trombocitopenia clinicamente rilevante o anemia, precedente sanguinamento intracranico, sanguinamento gastrointestinale nei 6 mesi precedenti o chirurgia maggiore nei 3 [...]

L’insufficienza renale acuta indotta da catene leggere può essere revertita con Bortezomib, Doxorubicina e Desametasone nel mieloma multiplo

Uno studio ha valutato l’efficacia della terapia di associazione composta da Bortezomib ( Velcade ), Doxorubicina e Desametasone in pazienti con mieloma multiplo e con insufficienza renale acuta indotta da catene leggere.I 68 pazienti con insufficienza renale acuta indotta da catene leggere e velocità di filtrazione glomerulare ( GFR ) inferiore a 50 mL/min coinvolti nello studi [...]

L’induzione con Bortezomib più Desametasone migliora l’esito in pazienti con mieloma t(4;14) ma non in pazienti con del(17p)

Le caratteristiche citogenetiche sono un importante parametro prognostico nel mieloma multiplo.È noto che i pazienti con t(4;14) o del(17p) hanno breve sopravvivenza libera da eventi e sopravvivenza generale.Alcuni dati preliminari suggeriscono che Bortezomib ( Velcade ) sia in grado di superare questi parametri prognostici.Una serie di 507 pazienti con nuova d [...]

La combinazione Bortezomib più Desametasone è superiore a Vincristina più Desametasone come trattamento di induzione prima del trapianto autologo di cellule staminali nel mieloma multiplo di nuova diagnosi

Uno studio ha confrontato l’efficacia e la sicurezza di Bortezomib ( Velcade ) più Desametasone e di Vincristina e Doxorubicina più Desametasone, come terapia di induzione prima del trapianto di cellule staminali nel mieloma non-trattato in precedenza.Nello studio, 482 pazienti sono stati assegnati in maniera casuale a Vincristina e Doxorubicina più Desametasone ( n=121 ), V [...]

Uso dell’analogo dell’ormone tiroideo Eprotiroma nella dislipidemia trattata con statine 

La dislipidemia aumenta il rischio di malattia cardiovascolare aterosclerotica e risulta reversibile in modo incompleto con la sola terapia statinica in molti pazienti.L’ormone tiroideo abbassa i livelli sierici di colesterolo LDL ed ha altre potenziali azioni favorevoli sul metabolismo delle lipoproteine.Di conseguenza, farmaci tiromimetici sembrano promettenti come agen [...]

Malattia coronarica: benefici nel lungo periodo dell’aumento del colesterolo HDL con Bezafibrato

I principali studi randomizzati riguardanti la terapia con fibrati hanno mostrato una correlazione inversa tra aumento del colesterolo HDL e gli esiti clinici. Ricercatori del Sheba Medical Center a Tel Hashomer ( Israele ) hanno ipotizzato che il grado di risposta del colesterolo HDL al Bezafibrato ( Bezalip ) fosse associato in modo indipendente a successiva mortalità nel lungo peri [...]

Gli effetti del Pioglitazone nel lungo periodo sui lipidi non dipendono dalla terapia antiperglicemica o dall’uso di statine, al basale

Studi hanno mostrato che il trattamento con Pioglitazone ( Actos ) nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 può migliorare i parametri della dislipidemia diabetica.Uno studio ha esaminato l’effetto del Pioglitazone sui livelli dei trigliceridi, colesterolo HDL, e colesterolo LDL nei pazienti partecipanti allo studio PROactive ( Prospective Pioglitazone Clinical Trial in Macr [...]